Orari: Lunedì - Sabato 9:00 - 19:00Sedi: Milano - NolaCell: 334 385 4401

Ambiti di Speciale Interesse

services-01.jpg?fit=1194%2C1195&ssl=1

Donne in Gravidanza

La gravidanza è un momento particolare della vita di una donna che può essere disturbato da fastidi fisici abbastanza frequenti come lombalgie, lombosciatalgie e cervicalgie. La proscrizione di molti farmaci promuove dunque l’uso di trattamenti fisioterapici dolci per alleviare i fastidi e rendere il periodo gestazionale più agevole. Non da meno sono i fastidi provocati da gonfiori e da tensioni muscolari, che la futura mamma può migliorare concedendosi un momento rilassante per sè. Infatti già il massaggio delicato può influire positivamente su gonfiori e tensioni muscolari, apportando un miglioramento generale anche sull’umore, altro aspetto da non trascurare nelle donne gravide.

Insomma affidarsi a mani esperte e specializzate può essere molto d’aiuto. Il fisioterapista competente saprà anche dare validi consigli per raggiungere l’obiettivo principale della donna in attesa: preservare lo stato di benessere generale almeno durante tutti i mesi di gravidanza.


Bambini

Particolare attenzione è da rivolgere ai più piccoli che non sempre riescono a comunicare le loro problematiche con facilità. Spesso tendono a chiudersi in se stessi evitando situazioni per loro spiacevoli in quanto causa di dolori e difficoltà.

 

 

 

Project for kids …..

Il progetto nasce per aiutare i più piccoli ad affrontare le difficoltà create dalla troppa sedentarietà e dalle cattive abitudini alimentari.

E’ sempre più frequente riscontrare nei bambini di oggi problemi posturali dovuti ad una eccessiva lassità legamentosa e ad uno scarso tono muscolare. Ciò in parte è dovuto al poco interesse delle nuove generazioni di intraprende un’attività sportiva, generando così due problematiche, la prima strettamente legata all’aspetto salutare, la seconda di tipo strettamente sociale e psicologica, giacché il bambino rinunciando alle attività sportive, non intraprende quel naturale processo di socializzazione promossa da quest’ultime.

La mancanza di una sana e costante attività ludico-sportiva, come già anticipato sopra, genera numerosi problemi di salute nel bambino, che se non arginati in questa fase, difficilmente potranno in età matura esser corretti. Infatti numerosi studi dimostrano che negli ultimi dieci anni c’è stato un forte aumento di: obesità infantile, patologie a carico del rachide (es. scoliosi, cifosi, iperlordosi etc.) e difficoltà motorie. Le problematiche purtroppo non si limitano solo al mero aspetto fisico, ma si riscontra sempre di più una forte incapacità non solo di relazione con il prossimo, ma addirittura di collocarsi in un contesto sociale, preferendo sempre più di rifugiarsi in una realtà virtuale che affrontare il mondo reale, da qui la scelta di proporre il Wu Shu Kung Fu come attività sportiva per i bambini in età evolutiva.

Il Kung fu rientra nella categoria degli sport simmetrici, ovvero di quelle discipline che non prediligono o peggio escludono un lato del corpo, ma che combina contemporaneamente i movimenti di braccia e gambe, destra sinistra, alto basso. Infatti a differenza delle altre arti marziali, con i suoi 2000 anni di ricerca e storia da parte di Maestri letterati e medici, ha permesso lo sviluppo di un sistema che prevede una serie di micromovimenti sincroni di vari distretti corporei per la corretta esecuzione di ogni gesto atletico. Tutto ciò contribuisce a sviluppare il giusto coordinamento motorio, migliorando il controllo posturale e il tono muscolare del bambino.

 

Obiettivi del Progetto

Il progetto ha come obiettivi quello della rieducazione posturale e del movimento, di favorire e incrementare la socializzazione, e di trasmettere valori etici e disciplina.

Il principale obiettivo come su scritto è quello della rieducazione posturale e del movimento. I bambini delle ultime generazioni svolgono una vita troppo sedentaria, trascorrendo il loro tempo post-scolastico incollati alla tv per guardare gli innumerevoli programmi di cartoni animati o peggio ancora per giocare ore ed ore ai videogames. Si vuole quindi spingere i bambini a muoversi e a far capire loro i giusti schemi motori, a partire dalla semplice camminata (quante volte avete detto cammina bene ai vostri figli?) e renderli più coordinati in modo da sviluppare quella simmetria e quell’armonia corporea con cui dovrebbero crescere.

Il secondo obiettivo è integrare i bimbi in un gruppo eterogeneo di persone e di età, diverso dal contesto scolastico.

Il terzo ovvero l’insegnamento di disciplina e di valori etici non è da interpretare in modo negativo da parte dei genitori, in quanto incapaci di educare i figli, assolutamente no. I bambini però tendono spesso a mutare i loro comportamenti a seconda se si trovino in luoghi diversi da quello domestico e dalle compagnie. È nostra intenzione insegnare quei valori etici tipici del Kung fu ovvero rispetto, verso la figura che insegna qualcosa (quindi anche genitori e maestri), rispetto verso i compagni di allenamento (quindi anche amici, compagni di classe o di altri sport), ma anche sincerità, umiltà, coraggio e pazienza.

Vogliamo quindi accompagnare i bambini nella loro crescita, tenendo conto di tutte quelle che sono le fasi e gli aspetti dell’accrescimento, badando al loro fisico e alla loro mente.

Il progetto è attivo presso la Fei Hu di Terzigno (NA) grazie alla collaborazione del Maestro Autorino Giuseppe, laurea in lettere e filosofia e cintura nera 3° Duan.


 

Terza Età

Non crediamo ci siano limiti di età per stare bene, anzi spingiamo i pazienti in età avanzata a raggiungerci per garantire loro il grado di autonomia di cui hanno bisogno per svolgere con più sicurezza le attività quotidiane. Ristabilire il maggior grado di autonomia possibile in un paziente anziano non è per nulla cosa da poco. Secondo dati ISTAT le aspettative di vita in Italia sono superiori agli 80 anni sia per gli uomini che per le donne e a questo aumento della durata media consegue anche un aumento della qualità di vita. Condurre una sana e moderata alimentazione, uscire tutti i giorni per una breve passeggiata possono essere consigli utili da dare ai “nostri vecchi”, ma non sempre sono presenti le giuste condizioni psico-fisiche per fare ciò. Dobbiamo quindi aiutare i pazienti più anziani a riprendere in mano la loro vita, per permettere sia a loro stessi che ai familiari una vita più serena e indipendente.


 

Atleti Agonisti/Professionisti

Chi ha scelto di “lavorare” col proprio corpo, sia solo per passione o anche per professione, sa benissimo che non è tutto facile e bello. Qualsiasi attività fisica svolta in modo intenso e duraturo, con sforzi prolungati può provocare infortuni e stress corporei, che vanno risolti nel più breve tempo possibile, onde evitare fastidiose complicazioni. È interesse dell’agonista e ancor di più del professionista competere e lavorare con un corpo sano e senza dolori per poter dare in ogni occasione il 100%. Per questo sempre più sportivi scelgono la figura del fisioterapista come supporto nelle loro fasi di allenamento, cura e prevenzione di infortuni. La passione e lo studio del movimento delle arti marziali da parte del dottor Ambrosio è di sicuro un valore aggiunto nell’inquadramento e nella comprensione delle problematiche dell’atleta agonista e del professionista sportivo. Presso le nostre sedi riceviamo per lo più ballerini professionisti, piloti di kart e formule varie, podisti, ciclisti, nuotatori e atleti di sport da contatto.

 

 


Leave a Reply

Your email address will not be published.


Fisioterapista Antonio Ambrosio

Contatti

Open chat
Hai bisogno di aiuto? Contattami!